Motomondiale Moto Gp 2021

Dopo un lungo inverno di attesa, il mese che introduce la primavera, riaccende le luci su uno degli sport più amati e seguiti. Stiamo naturalmente parlando del motomondiale. Purtroppo la grande emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus non regala certezze assolute sul calendario. Di sicuro c’è che i team resteranno in Quatar per un mese visto che le prime due gare del Mondiale 2021 si disputeranno a Losail il 28 Marzo 2021 ed il 4 Aprile 2021. La prima tappa europea sarà nella new entry Portimao in Portogallo il 18 Aprile 2021.

Nella speranza che tutto si risolva nel migliore dei modi, quello che ci apprestiamo a vivere si spera sia uno dei campionati più avvincenti degli ultimi anni. L’addio di Jorge Lorenzo, divenuto test driver ufficiale della Yamaha, ha di sicuro lasciato un grande vuoto nella MGP oggi. Spunti perché la Moto GP sia sempre di grande interesse, però, non ne mancano.

Milioni di tifosi in tutto il mondo sognano che, per chiudere una carriera straordinaria, Valentino Rossi possa vincere il decimo titolo piloti. Per provarci, il fenomeno di Tavullia ha deciso di passare al team satellite della Yamaha. Parliamo di quella Petrnonas che tanto bene ha fatto la scorsa stagione. Certamente la concorrenza sarà spietata a partire dal vero erede del nove volte campione, ovvero, Marc Marquez costretto a saltare quasi per intero lo scorso campionato.

Di certo la voglia di riprendersi il titolo darà al fuoriclasse spagnolo uno stimolo incredibile. Giovani talenti spingono per ottenere i migliori risultati, uno su tutti, Fabio Quartararo che darà filo da torcere ai più navigati driver che si contenderanno il titolo. Senza ovviamente dimenticare il fresco campione del mondo, lo spagnolo Joan Mir. Da italiani, ovviamente, tifiamo per Vale46 ma anche per il suo compagno di squadra Morbidelli. Ducati, Aprilia, Reale Avintia Racing e Red Bull con i nostri Bagnaia, Savadori, Petrucci, Bastianini ed il fratello di Valentino Rossi, Luca Marini si spera possano essere protagonisti. Gli eventi si possono trovare anche su star casino.

Moto Gp Calendario

La programmazione del Moto GP calendario, emergenza sanitaria permettendo, dopo l’avvio in Qatar, si trasferirà subito in Europa. Qui il Motomondiale si fermerà per diverso tempo, saranno infatti 12 le gare che si disputeranno nel Vecchio Continente. Il 3 Ottobre 2021 ci si trasferirà in Giappone poi Thailandia, Australia e Malesia. Il tutto si concluderà, come sempre, con il gran premio della comunità valenciana il 14 Novembre 2021. Annullati, almeno per il momento, le gare previste in Texas ed Argentina.

Gli orari gare motogp, a causa del fuso, spesso costringeranno gli appassionati a vere e proprie levatacce, ricompensate però dallo spettacolo impareggiabile che fin dalle qualifiche la MGP sa dare. Quest’anno, oltre ai circuiti storici come ad esempio: Jerez, Le Mans, Assen ed il mitico Mugello. Avremo il debutto assoluto del Gran Prix di Finlandia ed il ritorno del GP d’Austria nel Red Bull Ring. Grande attesa ci sarà come sempre per il gran premio di Misano dove i piloti italiani cercheranno, più che in ogni altro circuito, di farla da padroni.

Questo perché è il GP di casa insieme al Mugello e, soprattutto, per onorare la memoria dell’indimenticato Marco Simoncelli al quale il tracciato e stato intitolato. Riuscire nell’impresa di battere un fenomeno come MM93 assetato di rivincita non sarà certo facile. Al momento i test del motomondiale ci dicono che Yamaha, Petronas e Ducati vanno molto forte ma, come sempre, saranno le gare ufficiali a sancire chi sarà il Campione MotoGP 2021. Da non sottovalutare certo le chance del vincitore uscente Mir, che farà l’impossibile per tentare un’impresa che si rivelerebbe storica. E poi l’intramontabile Vale Rossi che a dispetto dei sui 42 anni corre con l’entusiasmo e la grinta di un ragazzino. Chissà che non gli riesca qualcosa che entrerebbe di diritto nella leggenda del motociclismo.

Motomodiale Motogp

La storia del motomondiale ci dice che fino al 2002 la classe regina era chiamata 500. Da li in poi è nata la MotoGP. I primi anni di questa nuova categoria anno visto il dominio incontrastato di Valentino Legend che si aggiudicò le prime quattro edizioni. Due in sella alla Repsol Honda e due con la Yamaha M1 che riuscì a riportare in vetta al mondiale dopo diversi anni di anonimato. Il campione di Tavullia, dopo una parentesi in cui vinsero Hayden nel 2006 e Stoner nel 2007, si affermò in altre due stagioni consecutive entrando ancor di più nella storia del motociclismo. Nell’ultimo decennio purtroppo, i driver italiani non hanno potuto competere con l’avanzare dei due piloti spagnoli che hanno monopolizzato il mondiale motogp.

Dal 2010, infatti, Lorenzo con tre successi e Marquez con 6 sono stati i dominatori. Unica eccezione Stoner campione 2011 con la Honda. Tornando indietro nel tempo è bene ricordare che il pilota con il maggior numero di campionati mondiali vinti è tuttora l’italiano Giacomo Agostini con 15 vittorie divise fra classe 350 e 500. Quest’ultima ha visto gareggiare campioni straordinari come Roberts, Lawson il funambolo Mamola, i nostri Luchinelli e Uncini. Il record di Agostini forse un giorno verrà battuto ma un fatto che non potrà essere cambiato è che l’ultimo vincitore della 500 prima che diventasse moto gp è italiano.

Tanto per cambiare si tratta di Valentino Rossi che, simpatico o meno, rimane uno dei più grandi centauri nella storia delle moto da corsa. Denominato Valetino Legend. Per avere notizie sempre aggiornate sui punti salienti del motomondiale MGP segnaliamo il sito motogp com per trovare tutte le news più recenti.